Ismett

Radiologia diagnostica ed interventistica



Descrizione

La Radiologia Diagnostica rivolta allo studio delle seguenti patologie:

  • Malattie di organi addominali.
  • Malattie del torace.
  • Malattie del tratto gastrointestinale. o Malattie del tratto genitourinario.
  • Malattie del sistema cardio-vascolare.
  • Malattie del cuore (quantizzazione dell’accumulo di calcio nelle arterie coronarie o “calcium score”, studio non invasivo delle arterie coronariche con “cardio-TC”, e della morfologia, funzionalità e vitalità del tessuto miocardico con “cardio-RM”.)
  • Malattie neoplastiche.

La radiologia diagnostica è utilizzata inoltre per la valutazione dei potenziali candidati alla donazione di organo da vivente (fegato, rene).

La Medicina Nucleare consente di eseguire le seguenti indagini:

  • Scintigrafia ossea.
  • Scintigrafia tiroidea.
  • Scintigrafia epato-biliare.
  • Cardiologia nucleare.
  • Octreoscan.
  • Scintigrafia polmonare.
  • Scintigrafia renale.
  • Scintigrafia dell'apparato gastro-intestinale.
  • Scintigrafia della perfusione cerebrale.

Le procedure di Radiologia Interventistica sono utilizzate a scopo diagnostico o come alternativa mini-invasiva per il trattamento di molte patologie, tra le quali:

  • Malattie vascolari arteriose/venose (angioplastica, stent, embolizzazione).
  • Tumori (trattamento locoregionale con ablazione con radiofrequenza, alcoolizzazione, embolizzazione, chemioembolizzazione, embolizzazione del ramo destro della vena porta propedeutica alla resezione di voluminosi tumori epatici).
  • Lesioni sanguinanti traumatiche o iatrogene (embolizzazione).
  • Ipertensione portale (TIPS, embolizzazione delle varici, embolizzazione arteria splenica, ricanalizzazione della vena porta).
  • Occlusione acuta di arterie, vene e graft vascolari (terapia trombolitica).
  • Embolia polmonare (posizionamento di filtri cavali).
  • Malattie del tratto biliare (drenaggi, dilatazioni di stenosi, rimozione di calcoli, biopsie).
  • Malattie del tratto genitourinario (nefrostomie, dilatazioni di stenosi ureterali, rimozione di calcoli).
  • Malattie del tratto gastrointestinale.
  • Lesioni di organi solidi o masse (biopsie con l'ausilio di ecografia o TC, biopsie epatiche transgiugulari).
  • Drenaggi di raccolte fluide.
  • Accessi venosi.
  • Procedure mini-invasive di supporto al trapianto di organi solidi.
  • Procedure mini-invasive di supporto agli interventi chirurgici.

Tra le procedure di radiologia interventistica recentemente è stato introdotto il trapianto di insule pancreatiche, che è effettuato in maniera mini-inasiva attraverso la puntura della vena giugulare interna o per via trans-epatica in pazienti con diabete severo.

Transjugular Intrahepatic Portosysteminc Stent (TIPS)

I pazienti con malattia cronica di fegato sviluppano elevati livelli di pressione all'interno della vena porta, il principale vaso sanguigno che rifornisce il fegato. L'aumento della pressione nella vena porta causa alcune complicanze tipiche della cirrosi epatica, come il sanguinamento da varici gastro-esofagee o da gastropatia congestizia e la comparsa di ascite refrattaria al trattamento con diuretici, che in questa fase richiede ricoveri settimanali per la esecuzione di paracentesi evacuative. L'ascite refrattaria può anche infettarsi e causare quella che è definita come peritonite batterica spontanea. Molte di queste complicanze possono essere letali, e la mortalità riportata in letteratura varia tra 30 e 50%.

La TIPS è una procedura di radiologia interventistica che, attraverso il posizionamento di una protesi metallica espandibile (stent) tra la vena porta e la vena cava, consente di ridurre l'aumento della pressione del sangue e quindi il rischio delle complicanze legate alla ipertensione portale. ISMETT è in Italia il centro con la maggiore esperienza per questo tipo di procedure e collabora con altri centri Europei ed in particolare con l'Hospital Clinic di Barcellona e l'Università di Vienna. Le principali indicazioni con la quale la TIPS è eseguita ad ISMETT sono: il sanguinamento gastrointestinale da varici gastroesofagee, gastropatia congestizia o varici ectopiche nel caso in cui non ci sia stata una risposta al trattamento tradizionale che prevede l'utilizzo di farmaci beta-bloccanti e/o la terapia endoscopica; l'ascite refrattaria al trattamento con diuretici; la Sindrome di Budd-Chiari, una malattia rara ma molto grave, che interessa soggetti giovani con alterazioni della coagulazione del sangue che causano la trombosi delle vene epatiche.

La TIPS ad ISMETT è utilizzata anche per ripristinare la pervietà della vena porta in pazienti con trombosi portale parziale. Recenti dati di letteratura documentano che la TIPS determina un aumento della sopravvivenza rispetto ai trattamenti tradizionali ed una riduzione del numero dei ricoveri.

Le procedure di Radiologia Diagnostica e Interventistica in pazienti pediatrici

ISMETT esegue procedure diagnostiche radiologiche in pazienti pediatrici incluse la tomografia computerizzata (TC), la risonanza magnetica (RM), l'ecografia, studi di medicina nucleare e radiologia diagnostica tradizionale. Molte di queste procedure sono eseguite in pazienti di pochi mesi, in anestesia generale.

Le procedure di Radiologia Interventistica eseguite in pazienti pediatrici includono angiografie e venografie diagnostiche, angioplastiche, posizionamento di stent vascolari, trattamento dei tumori epatici, drenaggi delle vie biliari, bilioplastiche, biopsie di organi addominali, posizionamento di stent cavali. La maggior parte delle procedure interventistiche non sono eseguite in altri centri. Nel corso dell'ultimo anno, ad ISMETT sono state eseguite oltre 300 procedure di radiologia interventistica in pazienti con meno di 5 anni di età.

Informative material

Cardio MRI.mpg (file movie dimensione: 1.46 MB)

CardioCT.mpg (file movie dimensione: 1.75 MB)

publication 14.pdf (file pdf dimensione: 553.93 KB)