Ismett

Farmacia



Descrizione

Il Servizio è stato creato sin dall’apertura di ISMETT come Servizio di Farmacia clinica, basato sul modello americano importato da UPMC ma adattato alla realtà italiana, allo scopo di migliorare l’assitenza farmacologica al paziente.  Attualmente opera secondo un modello di farmacia clinica europeo, la cui mission è quella di offrire al paziente un un servizio di assistenza di alta qualità puntando all'eccellenza. Pertanto, oltre alle normali attività di gestione e distribuzione dei farmaci, il Servizio svolge la sua funzione principale nel garantire l’appropriatezza terapeutica, la sicurezza e la personalizzazione delle terapie in accordo con la vision adottata da ISMETT che pone l'attenzione alla cura del paziente al centro di tutta l'attività clinica.

Il Servizio di Farmacia Clinica svolge questa funzione attraverso:

  • la preparazione centralizzata dei farmaci iniettabili in dose unitaria in modo da garantirne la sterilità ed il controllo del dosaggio
  • La presenza costante nei reparti del farmacista clinico che verifica l'appropriatezza terapeutica delle prescrizioni in termini di sicurezza, dosaggio, tossicità al fine di garantire un servizio assistenziale di alta qualità.
  • La verifica della correttezza delle prescrizioni e dei protocolli tramite controllo della cartella clinica informatizzata.
  • La disponibilità costante del farmacista a fornire informazioni sul farmaco per garantire un utilizzo sicuro dei farmaci.
  • La presenza del farmacista in numerosi commissioni e comitati sia di carattere scientifico, che di tipo organizzativo e gestionale per il miglioramento dell'impiego delle risorse e il controllo della spesa farmaceutica, ma soprattutto per garantire un approccio multidisciplinare alla cura del paziente.

La Farmacia è parte integrante dell'attività clinica dell'ospedale tramite la partecipazione del farmacista all'iter decisionale per l'ottimizzazione della scelta terapeutica. Tale attività si esplica mediante la partecipazione al giro visite, la valutazione dello stato nutrizionale dei pazienti con formulazione della nutrizione enterale e parenterale e il controllo dell'avvenuta somministrazione della terapia nel rispetto degli orari e delle indicazioni. Compito del farmacista è quello di monitorare eventuali allergie ai farmaci e valutare il corretto uso dei farmaci tenendo conto della stabilità, delle indicazioni terapeutiche, della posologia, delle possibili interazioni ed effetti collaterali ed indesiderati.

Inoltre, il farmacista si occupa di monitorare i livelli ematici dei farmaci e provvede alla correzione dei dosaggi che richiedono un adattamento posologico in base alla funzionalità epatica e renale con particolare riguardo ai farmaci prescritti in cardiochirurgia o per i pazienti trapiantati di fegato, rene, cuore, polmone, pancreas, pazienti pediatrici e pazienti sottoposti ad  emodialisi o emofiltrazione continua.   

Altre attività svolte dalla Farmacia sono un processo di farmacovigilanza su tutti i farmaci e i dispositivi medici nonchè vigilanza su quei farmaci soggetti a monitoraggio intensivo nel rispetto delle norme vigenti in materia farmaceutica, gestione del rischio clinico attraverso la stesura di protocolli operativi e linee guida e mediante l'utilizzo di check list, audit clinici e tecniche specialistiche RCA e FMEA, partecipazione agli studi di sperimentazione clinica, alla ricerca scientifica e ai trial clinici, ottimizzazione dell'uso delle risorse umane attraverso un mansionario integrato dei tecnici di farmacia e un maggiore utilizzo della tecnologia e degli armadi informatizzati. Particolare attenzione viene rivolta all’educazione al paziente sulla terapia assunta e alla formazione  sia del personale interno, tramite seminari ed aggiornamento continuo, che esterno, mediante collaborazione con l’università per il tirocinio pratico professionale dei laureandi in farmacia e degli specializzandi in farmacia ospedaliera e per i progetti di scambio culturale di tipo internazionale (progetto Erasmus e progetto di collaborazione con i laureandi di UPMC).  La presenza del farmacista clinico contribuisce al successo della terapia farmacologica in quanto fornisce un valore aggiunto di fondamentale importanza nel trattamento di pazienti critici o immunodepressi che sono spesso sottoposti a regimi terapeutici complessi ed articolati o la cui funzionalità d’organo è talmente compromessa che è necessario scegliere la terapia che presenti un rapporto beneficio/rischio favorevole.

Staff:

Direttore Farmacia: Piera Polidori.

Farmacisti Clinici: Carollo Chiara; Casucci Ilenia; Di Stefano Roberta; Patella Chiara; Provenzani Alessio; Sidoti Maria Grazia; Venuti Francesca; Zampardi Valentina.

Infermiera professionale: Angela Cannistraro.

Personale di supporto: Francesco Pellerito.

Tecnici di farmacia: Agnello Antonina; Gueli Letizia; Pezzino Massimiliano; Sleziona Jacques; Torregrossa Francesco; Vattiato Salvatore.